The Gift in the Heart of Language: the Maternal Source of Meaning by Genevieve Vaughan

the gift in the heart of lanhuage by genevieve vaughan

The Gift in the Heart of Language: the Maternal Source of Meaning by Genevieve Vaughan [Il dono nel Cuore del Linguaggio: la Radice Materna del Significato] (Mimesis International 2015)

Disponibile su Amazon e Amazon Uk

“Il nuovo libro di Genevieve Vaughan “The Gift in the Heart of Language” presenta l’ampiezza e la profondità dei suoi pensieri rivoluzionari sull’economia del dono. Il pensiero filosofico e linguistico su questo argomento è riportato da lei al suo terreno di base, che solitamente è reso invisibile: l’interazione madre-bambino. L’unilaterale, dono gratuito delle madri: cura e nutrimento come doni materiali e il linguaggio come dono comunicativo, sono enfatizzati come modello del vasto campo del donare.”

“Come opposto a questo, Vaughan analizza l’economia di scambio del sistema di mercato capitalistico: il suo “fare soldi” strumentalizza parassitariamente l’economia del dono e manipola i doni del linguaggio. La sua analisi significa un radicale cambiamento di paradigma della visione globale occidentale, capitalista e patriarcale, capovolgendola verso le origini della vita: il donare di Madre Terra, il donare delle madri e di altre persone che nutrono, e il donare delle società matriarcali indigene, dove la madre è il prototipo e i valori materni permeano la vita sociale”

Dr. Heide Goettner-Abendroth Filosofa tedesca indipendente e studiosa, fondatrice di International Academy HAGIA for modern Matriarchal Studies


“Come femminista, attivista pacifista e studiosa trovo The Gift in the Heart of Language strabiliante e rivoluzionario”

“Nel mezzo di entrambe le crisi di civiltà causate dal cambiamento sociale e dal patriarcato neoliberista radicati nell’incapacita di femministe e attiviste di portarci oltre il post capitalismo, il nuovo libro di Vaughan – segno caratterizzante della sua scrittura fin’ora – innovativamente e correttamente definisce il problema, che è, nel sistema di scambio e la via d’uscita: la logica materna del Dono. La liberazione del modello Dono richiede molto più di quanto spesso proposto da altri scrittori e attivisti: trasformazione della coscienza.”

“Per me è la rivoluzione di cui il femminismo odierno e gli attivisti di trasfomazione hanno urgente bisogno.”

Dr, Erella Shadmi Ex direttrice del Women’s Studies Program, Beit Berl Academic College, Israele


“In un mondo gravemente carente di cure materne, Genevieve Vaughan nutre la nostra consapevolezza del carrattere donante della nostra specie, della Natura e dell’ Essere. Lei ci ricorda che siamo costruiti nel miglior modo dal donare e ricevere doni. Attraverso il suo lavoro ci mostra come tornare alla cura materna – a nutrirci gli uni con gli altri e di conseguenza a realizzare il nostro potenziale umano.”

Darcia Narvaez, Docente di Psicologia all’università Notre Dame e autrice di Neurobiology and the Development of Human Morality: Evolution, Culture and Wisdom


“Questo libro é non solo un importante contributo ad una riconsiderazione del ruolo del materno per la vita, nella sfera privata come in quella pubblica, il sociale: è anche un contributo fondamentalmente importante alla linguistica (considerando lo spazio dedicato agli studiosi del settore), alla filosofia del linguaggio (un analogo spazio è dedicato anche agli studiosi di quest’area) e alle scienze del linguaggio in generale, incluse le scienze psico-linguistiche e socio-linguistiche (vedi ad esempio l’attenzione dedicata agli studi sulla relazione fra prensiero e linguaggio di Lev Vygotsky).”

“Se vogliamo dire cosa è questo libro in sintesi, di cosa tratta, possiamo perfino dire che è una critica dell’economia politica in senso marxista, ma una critica fondata sull’economia del dono e in ultima analisi sul dono materno del linguaggio.”

Susan Petrilli Docente di filosofia e teoria dei linguaggi all’Università Aldo Moro di Bari, autrice di molti libri fra cui Expression and Interpretation in Language e The Self as a Sign, the World, and the Other. www.susanpetrilli.com.


“Vaughan rivela l’estensione in cui le teorie del dono e le economie hanno fallito di considerare l’ovvio: il dono materno…La chiave per capire l’economia del dono matreno è in come è stato nascosto, distorto e strumentalizzato dall’economia di scambio e dal capitalismo patriarcale. Le nostre madri hanno fatto nascere le nostre vite e i nostri corpi e ci hanno dotato di cure precoci e continue (lavoro gratuito). Questo semplice fatto può essere così sorprendentemente ignorato da farci dimenticare le nostre ‘fondamenta’ fisiche e filosofiche.”

Recensione nell’1 (JMI Journal of the Motherhood Initiative (Vol.7, No 2016))

Nanè Jordan Ricercatrice Attivista canadese di ostetricia e scrittrice sta sviluppando una cosmologia di ‘economia sacra’ radicata nella morfologia placentale e il suo dialogo con il sangue (Metaformia)


“Sebbene le idee di “Dono” ed “Economia del Dono” siano discusse e praticate da una vasta varietà di gente oggigiorno – dentro e fuori le univesità – solo Genevieve Vaughan ha portato al centro del discorso il concetto di materno come dono originale e prototipo per tutti gli altri.”

Vicki Noble Guaritrice sciamanica femminista, autrice di Shakti Woman: Feeling Our Fire, Healing Our World (1991), The Double Goddess: Women Sharing Power by Vicki Noble (2003) e molti altri libri.


“Questo nuovo libro merita di essere lettura obbligatoria nelle cerchie educative e sopratutto negli studi di genere, poichè le sue teorie vanno oltre la seconda e la terza ondata di femminismo creandone una sua propria – oltre il genere performativo, il malinteso ‘essenzialismo’ e il disatroso impatto del femminismo postmoderno e neoliberale.” (leggi tutto)

Kaarina Kailo, ph.D, Asst.professor
Dosentti, kaupunginvaltuutettu Oulu
Vanhatie 35, 90940 JÄÄLI, FINLAND


“La maggiorparte del lavoro di cui i filosofi femministi si sono occupati riguarda il linguaggio centrato sulla terminologia sessista e infine sono riusciti a cambiare le parole per permettere alle abilità delle donne di essere rispettate in tutti i campi. Quello con cui Vaughan si confronta è la natura del linguaggio stesso, asserendo che è basato su donare/curare/essere curato; che il linguaggio è il dare e ricevere di doni verbali in abbondanza, e donare costituisce l’essere umano e le umane relazioni…Questo libro può essere paragonato ad un’isola del tesoro inquanto rappresenta un’infinita risorsa, con la sua vasta raccolta di bibliografie e riferimenti.”

Pilwha Chang
Recensione in Asian Journal of Women’s Studies 2016, Vol. 22, No. 1
http://www.tandfonline.com/doi/full/10.1080/12259276.2015.1133171

CHANG Pilwha è Docente presso il dipartimento di Women’s Studies, College of Social Sciences, Ewha Womans University. E’ stata Preside del dipartimento di Women’s Studies , Korean Women’s Institute, e Preside della Graduate School of Ewha Womans University. E’ stata Presidente della Korean Association of Women’s Studies, Convenor of 9th IICW (WW05) in 2005, e Presidente di Asian Association of Women’s Studies. Attualmente, è direttrice di Asian Center for Women’s Studies presso Ewha Womans University in Seoul, Korea.